Il giovane Pertini, Dna del combattente

Sandro Pertini non fu solo "un buon nonno, il Presidente dei Mondiali di calcio vinti in Spagna o delle lacrime di Vermicino. Fu soprattutto un combattente, che assunse la più alta carica nel momento di crisi più grave dell'Italia repubblicana" 40 anni fa, l'8 luglio del 1978. Ed i tratti di questa vocazione alla lotta si rintracciano fin dagli anni della sua giovinezza che presto, spiega Stefano Caretti, storico e direttore della Fondazione Turati - Centro studi Sandro Pertini, sarà anche il film "Il giovane Sandro Pertini" in uscita in autunno, con la regia di Giambattista Assanti e, nel cast, Dominique Sanda, Ivana Monti, Gabriele Greco e Cesare Bocci. La sceneggiatura, alla quale ha collaborato Caretti, è basata sul libro "Sandro Pertini combattente per la libertà" realizzato dalla Fondazione e sarà incentrato sui rapporti tra Pertini e la madre, alla quale darà il volto la Sanda, la donna che chiese per lui la grazia che Pertini sdegnosamente disse di non volere.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. GoNews
  2. GoNews
  3. La Nazione.it
  4. Il Tirreno
  5. GoNews

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Chiesina Uzzanese

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...